fbpx
Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 28/09/2019
17:00 - 18:30

Location
Infermieri Italiani


 

 

Il vivere moderno, il ritmo metropolitano, il lavoro, gli impegni, i pensieri, le cose da organizzare… Corro al lavoro e poi al supermercato, poi questo, poi quello… sarebbe bello potermi dedicare un po’ di tempo, ma come si fa?

Molti di noi trascorrono le giornate presi dalle migliaia di cose da fare, da pensare, da organizzare, rincorrendo obiettivi e cercando di costruire quel qualcosa che tutti noi vorremmo raggiungere. Spesso trascuriamo i messaggi di stress che il corpo ci segnala, stringiamo i denti e ci raccontiamo di poter andare avanti fino al prossimo week end o al giorno di vacanza… e di solito questo ci basta. Ma questo modo di pensare non sempre è sostenibile, genera adulti perennemente indaffarati, bambini ansiosi o stressati e rischia di portarci lontano da uno degli aspetti più fondamentali della nostra esistenza; il vivere stesso.

La Mindfulness è una pratica semplice con cui le persone di ogni età possono rispondere in modo sano ed efficace al mondo caotico che ci circonda. Non servono attrezzature, strumenti speciali o imparare tecniche complicate, essa è più un’esperienza di consapevolezza e accettazione del momento presente. Si chiudono gli occhi, si respira in silenzio, si riaprono e il mondo è cambiato. Sembra troppo facile? Lo è! È per questo che all’inizio è cosi difficile. Ovviamente non è il mondo che cambia, ma è il nostro modo di affrontarlo che è profondamente diverso; più calmo, più obiettivo, più centrato. E continueremo a correre ogni giorno come sempre, ma magari inizieremo a!chiederci se è davvero questo quello che vogliamo.

La meditazione corporea può inoltre aiutarci ad ascoltare meglio il nostro corpo, a riconoscere stati di alterazione emozionale e a rispondervi in maniera appropriata. Per anni si è creduto che il cervello, terminato il suo sviluppo durante la fase adolescenziale, non potesse cambiare molto. Di recente, però, la scienza ha rivelato che il cervello è molto flessibile: attraverso la meditazione e altre semplici tecniche, è possibile migliorare quelle attività ritenute in passato innate e immodificabili. L’efficacia delle tecniche di meditazione e di consapevolezza è eclatante, non solo per quanto riguarda la riduzione dello stress e stati di abbattimento, ma anche per migliorare le potenzialità personali quali la concentrazione, l’attenzione, l’intelligenza e persino la salute mentale che possono essere allenare riattivando le connessioni neurali, proprio con lo stesso criterio con c!ui alleniamo i muscoli in palestra.

Ma che cos’è esattamente la Mindfulness?

La Mindfulness è una pratica attiva che autoregola corpo, emozioni e mente, insegna a riconoscere e a gestire lo stress, a rispondere idoneamente agli stimoli esterni, ad accettare sé stessi e gli altri. Attraverso l’esercizio costante impariamo a osservare le situazioni presenti nella nostra vita e ad agire con chiarezza, allontanandoci dai pericolosi automatismi che si innescano dentro di noi quando siamo sotto pressione. Le statistiche mostrano un aumento delle performance scolastiche e lavorative, dell’amorevolezza, della socializzazione e dell’empatia di gruppo.
La Mindfulness rappresenta uno strumento chiave nella promozione del benessere psicosomatico, non ha effetti collaterali e mostra evidenti effetti positivi sul miglioramento della salute e della gestione delle emozioni. Inoltre è utilizzata in centri medici e scuole di tutto il mondo, in programmi d!i intervento nelle aziende, nelle organizzazioni e nelle carceri.

Il Protocollo Mindfulness Psicosomatica (PMP)

È un programma di educazione alla consapevolezza di sé e degli altri sviluppato dall’Istituto di Neuropsicosomatica “Villaggio Globale di Bagni di Lucca”. Il Protocollo Progetto Gaia Network è accreditato dal MIUR ed è ormai diffuso in tantissime scuole, istituti, ospedali e centri italiani. Il ciclo di appuntamenti è volto alla promozione della salute globale (corporea, emozionale e mentale) utilizza differenti pratiche di consapevolezza e offre un approccio organico ottimale per il riequilibrio psicosomatico. Lo scopo dei primi due incontri (21 e 28 settembre 2019) è quello di portare gradualmente i partecipanti a sperimentare la dimensione interiore di consapevolezza e all’osservazione neutrale dello stato psicosomatico.

Gli appuntamenti si terranno nella sede di Infermieri Italiani dalle 17:00 alle 18:30 e fanno parte di una serie di otto incontri.

È previsto un minimo di 5 partecipanti e un massimo di 15, per un costo complessivo di 25 euro a testa.

Per informazioni e prenotazioni:
0174 31 71 261
info@petrafantozzi.com

Conduce: Petra Fantozzi
Esperta in Psicosomatica PNEI, Operatrice Progetto Gaia Network e Protocollo Mindfulness Psicosomatica, Counsellor in Psicosomatica Olistica PNEI (terzo anno di formazione presso L’Istituto di Neuropsicosomatica Olistica PNEI “Villaggio Globale di Bagni di Lucca”).